Sostenibilità

SOSTENIBILITA’ DELLE RISORSE

Nel fuori suolo l’acqua viene utilizzata in CIRCULAR ECONOMY.
E’ presente un ciclo chiuso in cui le risorse idriche vengono disinfettate, controllate e riutilizzate. All’interno della soluzione nutritiva si riduce l’uso di fertilizzanti minerali, i quali possono essere anche interamente biologici. Si eliminano totalmente fitosanitari e pesticidi.

Abbattimento dei costi legati all’utilizzo di grandi quantità di acqua (serbatoi più piccoli).
Riduzione dei costi legati all’acquisto di fertilizzanti, fitosanitari e pesticidi.
Non sono presenti sostanze dannose per l’organismo. I prodotti sono venduti a prezzi più alti grazie alle proprietà organolettiche e salutistiche.

SOSTENIBILITA’ ENERGETICA

Alla Serra 4.0 si affiancano facilmente fonti di produzione di energia rinnovabile (solare, biomassa, eolica…), le quali sono in grado di produrre autonomamente energia elettrica e termica, coprendo del tutto o in parte la necessità dell’impianto.
L’energia rinnovabile non emette sostanze inquinanti (CO2 nell’atmosfera) e non presenta il problema dello smaltimento dei rifiuti.

Non è necessario attaccarsi alla rete per l’approvvigionamento energetico, si produce indipendentemente dalle oscillazioni del prezzo del mercato.
Attraverso l’energia rinnovabile Green è possibile accedere a numerosi finanziamenti.
Possibilità di inserire CO2 in serra attraverso la concimazione carbonica, aumentando la produzione.

SOSTENIBILITA’ DEL TERRITORIO

È possibile costruire la serra su qualsiasi terreno, indipendentemente dalle condizioni del suolo (roccioso, pianeggiante, improduttivo…).
Hortopro progetta e crea un ambiente esterno alla serra che comunichi con il territorio, utilizzando piazze e giardini perenni che valorizzino le varietà locali. Infatti queste piante necessitano di ridotta manutenzione, poca acqua e fioriscono grazie all’impollinazione degli insetti.
I prodotti impiegati per la coltivazione non sono dannosi per la salute e per l’ambiente.

Minore spesa per l’acquisto del terreno, il quale può anche essere improduttivo.
Vendita del prodotto a km/0, i costi di carburante e le emissioni derivanti dal trasporto sono ridotte al minimo.
Possibilità di preservare il patrimonio naturalistico locale.

SOSTENIBILITA’ SOCIALE

La vendita a km/0 crea una rete di collaboratori per sviluppare l’economia locale e la produzione di specie autoctone.
Il lavoro viene facilitato perché tutti gli impianti sono “ad altezza uomo”, la raccolta viene semplificata evitando l’insorgenza di dolori articolari/muscolari.
È necessaria una maggiore specializzazione delle figure chiave dell’azienda, come l’Agronomo ed il Grower, i quali sono esperti di coltivazioni fuori suolo.

Miglioramento delle condizioni di benessere territoriale.
Le migliori condizioni di lavoro permettono di avere personale con meno problematiche fisiologiche legate alla postura.
Inserimento di nuove figure professionali specializzate nell’agricoltura industriale.
Torna su