IDROPONICA

Tecnologia avanzata e gestione semplificata

IMPIANTO PRODUTTIVO IDROPONICO

Progettazione e realizzazione Chiavi in Mano

Il Sistema

L’agricoltura idroponica si basa sulla coltivazione delle piante fuori dal terreno portando i nutrienti alle radici delle piante con il solo scorrere dell’acqua e dar loro tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere al meglio e in tempi minori.

I vantaggi

L’applicazione dei sistemi idroponici moderni rivela fin da subito una serie di vantaggi che si evidenziano nella qualità del prodotto e nelle prospettive economiche e lavorative che ne derivano.

PRODUZIONE

Maggiore resa in rapporto all’agricoltura in terra
Produzione per tutto l’anno
Ritmi produttivi rapidi e organizzati
Indipendenza dalle condizioni meteo

QUALITÀ

Prodotti sani e omogenei a lungo mantenimento
No pesticidi e diserbanti e macchinari agricoli
Diminuizione dei concimi fino al 65%
Ottimizzazione dei tempi di lavoro

RESPONSABILITÀ

Risparmio idrico fino al 90%
Riduzione emissioni CO2
Crediti Carbon Footprint
Migliori condizioni di lavoro

Coltivazione in acqua

I nutrienti sono distribuiti alle piante usando l’acqua che scorre in MULTIBANDE a più strati che sfruttano la pendenza per portare la soluzione nutritiva  dall’inizio della linea di coltivazione fino alle radici di ogni pianta che si sviluppano in uno spazio ampio, ben ossigenato ed  esente dalle alghe.
Le  irrigazioni sono attivate dal sistema informatizzato ad  intervalli regolari e di breve durata permettendo alla colture di crescere con radici forti e ben sviluppate, capaci di assorbire i nutrienti e di resistere alle malattie e agli attacchi degli insetti.

Coltivazione su substrato

Un substrato funge da supporto per le piante e permette la crescita ottimale delle piante all’interno di canaline che  evitano  lo sviluppo di alghe.
L’acqua parte dal fertirrigatore già miscelata ai nutrienti nelle dosi corrette e  arriva alle canaline attraverso le tubazioni che si sviluppano nell’area di coltivazione assicurando  il corretto approvvigionamento ad ogni singola piantina in fase di crescita. Tanti  piccoli tubi, chiamati « spaghetti », si diramano dai tubi principali e si connettono al substrato nel quale si sviluppa la radice della pianta.

TECNOLOGIA

I nostri sistemi e strumenti

SCELTA DEL LUOGO

Caratteristiche indispensabili

Fonte Idrica

La coltivazione idroponica dipende fortemente dalla presenza e dalla qualità della fonte idrica che deve essere sottoposta ad analisi chimico-batteriologiche per determinarne gli interventi necessari a garantire la qualità del prodotto.

Corrente elettrica

Il funzionamento della struttura dipende dall’energia elettrica. A prescindere del luogo dove viene realizzato un impianto idroponico deve essere sempra garantita la fornitura di energia elettrica, da rete o autoprodotta mediante sistemi di generazione autonoma.

IL CONTROLLO CLIMATICO

Temperatura ed umidità

Riscaldamento

L’impianto di riscaldamento crea un ambiente omogeneo e viene scelto in funzione della località e della struttura decisa per la coltivazione.
Le tubazioni si dislocano da quella in posizione centrale per mantenere la temperatura corretta in ogni area.
Grazie ai sensori posti all’interno della serra il sistema di riscaldamento si attiverà automaticamente in caso di eccessivo abbassamento di temperatura.

Destratificazione

La destratificazione consente di evitare la stratificazione dell’aria all’interno della struttura, al fine di rendere l’ambiente omogeneo ed ideale alla crescita delle piante. Tale operazione viene svolta da una serie di ventole che permettono il ricircolo dell’aria azionandosi ad intervalli regolari. Le piante giovano dei movimenti d’aria rafforzandosi nella struttura e si evita inoltre la formazione di muffe dovute all’eccessiva umidità dell’aria.

Sensoristica

I sensori distribuiti all’interno della serra raccolgono le informazioni necessarie a mantenere il giusto grado di temperatura ed umidità. I dati raccolti sono inviati direttamente alla centralina di controllo climatico che provvede ad azionare automaticamente gli impianti necessari aggiustando i vari parametri.

GESTIONE AUTOMATIZZATA

Analisi, analisi e intervento da remoto

Climatizzazione

Tutti i parametri che influiscono nella crescita del raccolto sono regolati via software sulla base della tipologia di coltivazione e sui dati raccolti  dei sensori posizionati all’interno della struttura, serra o vertical farm.

Fertirrigazione

La fertirrigazione è il processo con il quale i  nutrienti e l’acqua  arrivano alle colture. Il Fertirrigatore si occupa di dosare a intervalli regolari la giusta quantità di soluzione che andrà a bagnare ogni singola piantina. Attraverso le canaline l’ acqua drenata torna al fertirrigatore che la reimmetterà nel ciclo.

Regolazione Luce

Qualità e quantità della Luce sono regolate attraverso meccanismi automatici che modificano intensità e temperatura per garantire il corretto sviluppo delle coltivazioni.

STRUMENTI

STRUMENTI

Controllo da remoto

Il controllo dei processi, della stabilità dei parametri climatici  e dello stato delle piante avviene da remoto permettendo una gestione che ottimizza i tempi di lavoro degli addetti.
Un sistema di allarmi  attivo 24 ore su 24 controlla  l’andamento della produzione e avvisa il responsabile di eventuali anomalie, permettendo di  intervenire repentinamente in caso di malfunzionamenti.

Produzione energia

La produzione agricola può essere accompagnata da un generatore elettrico d’emergenza o  da un impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per supportare i sistemi usati nella serra, promuovendo il completo inserimento del progetto negli standard della green economy

Accessori Tecnici

Negli impianti a più livelli è utile  la presenza di un carrello mobile per eseguire le periodiche operazioni di potatura e raccolta permettendo agli operatori di raggiungere punti diversi della chioma delle piante, rendendo più agevoli le varie operazioni.

STRUTTURA

La più opportuna in base alle esigenze

Idroponica in serra

Impianto produttivo in serra realizzato in campo  dal costo di realizzazione minore che sfrutta la luce naturale del sole e si presta con facilità alla realizzazione di strutture ex novo in tutti i tipi di ambienti

  • LUCE NATURALE
    Periodi di semina, crescita e raccolta ridotti e continuativi indipendenti dalle condizioni meteo con illuminazione naturale.
  • SCHERMI TECNICI
    Attraverso schermi tecnici BIO-BASED, senza problemi di smaltimento, ed IGNIFUGHI la luce all’interno della serra viene modulata per favorire il processo di crescita delle piante.
  • TELI COPERTURA E PACCIAMATURA
    Utili a garantire una dissipazione omogenea della luminosità e a proteggere da infestanti rispondono a precise esigenze tecniche: nylon 200micron, stabilizzanti, termici, antiUV, antigoccia, verniciabili e resistenti al vento e agli agenti atmosferici.

Idroponica in VerticalFarm

Spazi adibiti alla coltivazione ad alta densità con sviluppo in verticale verso l’alto realizzabili anche in strutture preesistenti  una riconversione degli spazi intelligente, sostenibile e vantaggiosa.

  • COIBENTAZIONE
    Realizzata con materiali naturali, certificati, bio-friendly ed ignifughi. Le alte prestazioni coimbenti di questi materiali inattacabili da roditori, parassiti e muffe, lasciano traspirare le piante non favorendo la condensa. Tutte le fibre sono di provenienza controllata e sono riciclabili.
  • IMPIANTO ILLUMINOTECNICO
    HortoSun è la nuova serie di lampade led per l’idroponica, con tecnologia italiana e testata da Agronomi e Università. Modelli dedicati specificatamente per le singole coltivazioni e modelli EvolutionLife, a variazione evolutiva dello spettro e dell’intensità e della differenziazione luminosa, a seconda dell’età della pianta.

INFORMAZIONI

DOMANDE E RISPOSTE

Dipende dalle proprie prerogative ed intenzioni: se si ha a disposizione un terreno e una buona luce allora conviene fare la serra, altrimenti se si ha un capannone non utilizzato si può pensare di rivalutarlo impiantandoci una vertical farm.

Le serre idroponiche possono essere realizzate ovunque: dal deserto alle aree più fredde, dalla montagna alla pianura. Ambienti diversi richiedono impianti diversi per adattarsi al meglio alle condizioni ambientali della zona.

Hortopro propone un prodotto composto da acqua e sali che non lasciano residui nell’ambiente e sulle colture ma che disinfetta a fondo eliminando ogni patogeno. Basta diluirlo in acqua ed usarlo per pulire superfici, impianti e substrati.

Dipende dalla pianta che si vuole coltivare; tendenzialmente più si va ad eliminare l’uso del substrato più si rende efficiente l’impianto, ma bisogna fare i conti con sistemi dalla gestione maggiormente complessa.

I sistemi in floating sono generalmente i più economici, ma si adattano solo a piante piccole e hanno minori performance rispetto agli altri sistemi, in quanto il controllo degli elementi nutritivi assorbiti dalle radici non è precisissimo.

L’agricoltura idroponica non ha bisogno di diserbanti o macchinari per gestire la coltivazione; inoltre si usa fino al 65% di nutrienti in meno e i pesticidi si eliminano quasi del tutto perché le piante crescono più forti e sane.

Hortopro propone insieme alle proprie forniture un generatore che si attiva automaticamente in caso di calo di tensione e che non permette di interrompere le normali operazioni quotidiane gestite dagli impianti.

COME OPERIAMO

Progettazione Chiavi in Mano

Realizzazione completa di sistemi idroponici efficienti e produttivi.

MINICAMP

Sistema a gestione semplificata

La soluzione a portata di mano per entrare nel mondo idroponico

HORTOPARK

Sostenibilità ed economia circolare

La serra al centro di una realtà commerciale, educativa e sociale.